Trapianto di Capelli

Intervento di Trapianto di Capelli a Napoli e Roma

  • La Calvizia
  • Come avviene il Trapianto di Capelli
  • Quanto dura il Trapianto di Capelli
  • Che tipo di anestesia per il Trapianto di Capelli
  • Post operatorio per il Trapianto di Capelli
  • Quali pazienti possono effettuarte il trapianto di capelli
  • Consigli per il Trapianto di Capelli

  • La Calvizia

    La forma più comune è detta alopecia androgenica o ippocratica che colpisce il 65% degli individui maschi e il 15-25% delle femmine. Ciò rappresenta quindi il 90% delle alopecie; il restante 10% è provocato da cause molto diverse come ustioni, stress, tumori ed altre patologie. L'alopecia androgenica dipende sia da una predisposizione genetica (genitori o nonni portatori di calvizie) che ormonale. In realtà quello che si eredita è una sensibilizzazione dei capelli appartenenti ad alcune aree tipiche agli ormoni maschili che finiscono per danneggiarli e provocarne la caduta. I capelli della regione temporale ed occipitale ne sono immuni, il che equivale a dire che sono programmati geneticamente per durare tutta la vita. Questa è la ragione per la quale, anche se trapiantati in un'area differente, continueranno il loro normale ciclo vitale. Normalmente i primi segni di diradamento compaiono intorno ai 18-20 anni in coincidenza con i massimi livelli di testosterone circolante e sono tipicamente evidenti al vertice e al margine frontale del capillizio. L'evoluzione è progressiva e irreversibile fino alla caduta del capello geneticamente predisposto. In generale, quanto più è rapido il processo quanto peggiore è la prognosi, se non si interviene adeguatamente.Tra le infinite lozioni e trattamenti medici proposti il Minoxidil e la finasteride (Propecia) sono tra le poche molecole che possano arrestare o rallentare la caduta del capello. Questi farmaci devono essere prescritto da un medico in quanto non sono esenti da possibili effetti collaterali. In ogni caso i risultati non sono facilmente valutabili in quanto la caduta del capello dipende da un processo ciclico: non è facile infatti riconoscere esattamente se è un miglioramento spetti al Minoxidil o alla finasteride semplicemente alla coincidenza con una fase di bassa caduta o di crescita. In genere l'80% dei pazienti che lo utilizzano li abbandonano dopo 1 o 2 anni di applicazione per affidarsi alla chirurgia. Anche alcuni tipi di aminoacidi, vitamine e vari oligoelementi, possono pure ritardarne la caduta.

    Come avviene il Trapianto di Capelli

    In anestesia locale si esegue il prelievo di una striscia di cuoio capelluto nella nuca, del tutto indolore.
    In questa zona del cuoio capelluto infatti le unità pilifere sono insensibili agli effetti degli ormoni maschili e tali bulbi, anche dopo il loro trapianto nella zona calva, continuano a crescere forti e vitali per tutta la vita.
    Nella zona di prelievo non resterà alcun segno evidente perchè verrà subito nascosto dai capelli.
    La striscia prelevata è lunga circa 16-20 cm e larga 1,5 cm e permette di ottenere circa 2.000-3.500 bulbi.
    La riserva di capelli prelevabile per il trapianto di capelli dalla nuca non è infinita, anche se alta, 10-12.000 bulbi.
    Dopo il prelievo si ritagliano i singoli innesti (detti anche micro-innesti).
    I microinnesti possono contenere uno o due bulbi (mono o bi bulbari) oppure 3-4 bulbi.
    I soli innesti monobulbari non sono in grado di rinfoltire sufficientemente la parte centrale della zona calva, ma vanno bene per la linea frontale, mentre i microinnesti da 3-4 bulbi vanno bene per riempire e coprire la zona centrale e più ampia della calvizie.
    Una seduta di trapianto di capelli prevede mediamente l'impiego di circa 400 innesti mono-bibulbari e 700/800 mini-innesti: in totale circa 3000/3500 bulbi. Gli innesti sono inseriti in micro-incisioni effettuate con uno speciale ago, aghi di Nokor, profonde 4-5 mm distanti tra loro 2-3 mm.
    Per ricostruire la linea frontale, la più importante dal punto di vista estetico, si trapiantano singoli bulbi.
    L'infoltimento è graduale e progressivo e può richiedere varie sedute ognuna con l'inserimento di 3000-3500 bulbi (oltre si allungherebbe troppo il tempo dell’intervento). La distanza minima tra un innesto e l'altro dovrebbe essere non meno di 2 mm.
    Nel trapianto di capelli occorre sempre considerare la probabile evoluzione della calvizie per cui almeno il 30% degli innesti va messa nelle zone adiacenti la parte più diradata .
    Infatti l'effetto estetico deve rimanere nel tempo, anche quando i capelli vicini a quelli innestati cadranno per la progressione della calvizie.
    Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari

    Il trapianto follicolare FUE viene effettuato mediante un microaspiratore monobulbare che è un punch, cioé di microbisturi circolare, in grado di prelevare segmenti minimi di cuoio capelluto contenenti uno o due bulbi.
    E' un metodo valido per ridurre le stampiature fino a 500-600 bulbi, ma non per zone ampie.
    Per zone da rinfoltire più ampie il costo è maggiore rispetto all’autotrapianto a microinnesti, in quanto saranno necessarie più sedute.

    Quanto dura il Trapianto di Capelli

    L’intervento di trapianto di capelli dura dalle 3 alle 5 ore a seconda del numero di bulbi trapiantati e il giorno dopo si possono già lavare i capelli.

    Che tipo di anestesia per il Trapianto di Capelli

    Ogni fase del trapianto è eseguita in semplice anestesia locale.

    Post operatorio per il Trapianto di Capelli

    Nelle prime settimane può esservi un maggior ricambio dei capelli ed avere la sensazione di una caduta maggiore.
    Dopo il trapianto di capelli la presentabilità è immediata e le piccole crosticine dove sono stati trapiantati i bulbi si staccano da sole in pochi giorni. I punti di sutura nella zona di prelievo si riassorbono da soli.
    Dopo un periodo di adattamento di circa 90 giorni, la crescita (circa un centimetro al mese) proseguirà normalmente e definitivamente, mantenendo tutte le caratteristiche dell'area donatrice. Nei 6-12 mesi successivi al trapianto il capello crescerà oltre che in lunghezza anche in diametro e il risultato sarà considerato ottimale tra i 9 e i 12 mesi. I capelli sono definitivi e per tutta la vita, sulla base dei dati raccolti in tutto il mondo dopo oltre trent'anni di evoluzione di questa tecnica. No, una volta cresciuto il capello, verrà trattato esattamente come un capello normale.

    Quali pazienti possono effettuarte il trapianto di capelli

    Il chirurgo valuterà l’estensione della zona calva da coprire ed alla densità e qualità dei restanti capelli.
    Sono esclusi dall’autotrapianto di capelli quindi gli stadi sesto o settimo della classificazione di Norwood, ovvero quando la calvizie è molto grave e molto estesa, e quindi quando il rapporto tra zona donatrice e superficie calva non lo consente.
    E’ meglio eseguire il trapianto dei capelli dopo i 24-25 anni quando la evoluzione della calvizie appaia stabilizzata.

    Consigli per il Trapianto di Capelli

    Sezione in aggiornamento

    RICHIEDI UNA CONSULTAZIONE

    Nome e Cognome
     

    Data di Nascita
     

    Telefono
     

    Email


    Città
     

    Intervento
     

    Privacy Policy


    Newsletter
     








    Scarica la nostra brochure

    NUTRIZIONE
      © 2017 STUDIOASCIONE P.I. 00791860620 | Privacy Policy | WebMail | CMS | Tech-Web Agency
      Siamo presenti nel Portale di Medicina e Chirurgia nella sezione: Chirurghi Plastici