Blefaroplastica Superiore, Inferiore

Intervento di Blefaroplastica Superiore ed Inferiore a Napoli e Roma

  • Che cose'è la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Come avviene la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Quanto dura la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Che tipo di anestesia per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Post operatorio per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Complicanze per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore
  • Consigli per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

  • Che cose'è la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    Le palpebre sono particolarmente vulnerabili al trascorrere del tempo e all'effetto della gravità: è sufficiente osservare le nostre foto fatte in epoca più lontana per accorgerci che la loro forma è cambiata significativamente. Nelle donne l'eccesso di cute oltre a conferire uno sguardo perennemente stanco o triste, può rendere difficoltoso truccarsi normalmente.

    Come avviene la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    Attraverso un'incisione posta, nelle palpebre superiori, a livello della piega di riflessione, viene asportato l'eccesso cutaneo e le eventuali borse di grasso presenti. Per la palpebra inferiore l'incisione decorre a un millimetro dalle ciglia. Non vi deve essere la minima tensione per evitare trazioni innaturali e l'infelice aspetto ad "occhio tondo". La forma o il taglio degli occhi (parte integrante della personalità della paziente) non vengono modificati. Se sono presenti pigmentazioni cutanee, in particolare alla palpebra inferiore, queste non potranno essere corrette dall'intervento di blefaroplastica, ma dovranno essere trattate opportunamente con terapia laser. Tecnica di Furukawa : si tratta di una metodica complementare alla blefaroplastica superiore. Serve a sollevare l'estremita laterale dell' occhio che appare cosi più giovane ed affascinante.
    Nel caso in cui non vi sia alcun eccesso cutaneo, come accade frequentemente negli individui più giovani, è possibile eliminare le sole borse grassose per la cosiddetta via "trans-congiuntivale", cioè dall'interno, senza quindi incisioni esterne di alcun tipo. La via transcongiuntivale è adatta a chi non presenta eccessi di cute da asportare ma solo accumuli di grasso. Le incisioni sono praticate all’interno della congiuntiva.
    L'intervento chirurgico è praticamente indolore; viene nella maggior parte dei casi riferito un indolenzimento o un lieve mal di testa nelle primi due giorni post-operatori.

    Quanto dura la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    L'intervento ha una durata che varia da circa trenta minuti ad un' ora se viene effettuata solo la blefaroplastica superiore o l'inferiore o entrambe nella stessa seduta operatoria.

    Che tipo di anestesia per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    È sufficiente una piccola anestesia locale, eventualmente associata ad una blanda sedazione (quando sia necessario intervenire sia sulle palpebre superiori che inferiori) che cancellerà qualsiasi ansia o sensazione fastidiosa.

    Post operatorio per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    Durante il periodo postoperatorio sarà opportuno proteggere gli occhi dalla luce solare diretta.   Se presenti, piccoli lividi o ecchimosi superficiali si risolveranno spontaneamente nell'arco di qualche giorno. Questo aspetto varia considerevolmente da una paziente all'altra, in relazione alla maggiore o minore sensibilità della pelle ai traumi. I punti di sutura verranno sfilati dopo quattro giorni; da questo momento in poi sarà possibile truccarsi normalmente. Le cicatrici saranno poco evidenti già pochi giorni dopo; a distanza di qualche settimana sarà visibile solo una fine traccia rosa che il trucco potrà mascherare completamente. Nella maggior parte dei casi si potrà fare ritorno alle abituali attività lavorative circa una settimana dopo l'operazione.

    Complicanze per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    Le complicanze si possono teoricamente verificare in tutti i tipi di chirurgia. Anche se raramente, possono verificarsi piccoli ematomi che vengono semplicemente evacuati dal chirurgo. L'infezione è un evento eccezionale che viene affrontato e risolto con opportuna terapia antibiotica.

    Consigli per la Blefaroplastica Superiore ed Inferiore

    Sezione in aggiornamento

    RICHIEDI UNA CONSULTAZIONE

    Nome e Cognome
     

    Data di Nascita
     

    Telefono
     

    Email


    Città
     

    Intervento
     

    Privacy Policy


    Newsletter
     








    Scarica la nostra brochure

    NUTRIZIONE
      © 2017 STUDIOASCIONE P.I. 00791860620 | Privacy Policy | WebMail | CMS | Tech-Web Agency
      Siamo presenti nel Portale di Medicina e Chirurgia nella sezione: Chirurghi Plastici