Lifting delle Guance

Intervento di Lifting delle Guance a Napoli e Roma

  • Che cose'è il Lifting delle Guance
  • Come avviene il Lifting delle Guance
  • Quanto dura il Lifting delle Guance
  • Che tipo di anestesia per il Lifting delle Guance
  • Post operatorio per il Lifting delle Guance
  • Complicanze per il Lifting delle Guance
  • Consigli per il Lifting delle Guance

  • Che cose'è il Lifting delle Guance

    Gli interventi di ringiovanimento del viso hanno dei risultati eccellenti sia obiettivamente che da un punto di vista psicologico: il ringiovanimento è accompagnato da una profonda sensazione di benessere dovuta senza dubbio al fatto che la paziente ritrova l'aspetto di un tempo.

    Come avviene il Lifting delle Guance

    La chirurgia estetica del viso o del collo rallenta i processi di invecchiamento, variabili da individuo ad individuo, senza poterli naturalmente arrestare completamente. Il lifting del viso e delle guance corregge la perdita di tono del viso e di volume delle guance, eliminando, quando necessario la cute in eccesso. Come spiegato più esaurientemente nel capitolo "lipostruttura", non è sufficiente stirare o tendere semplicemente la cute: il risultato sarebbe incompleto e, probabilmente, renderebbe più evidenti i segni della chirurgia.
    Non vi sarà alcuna ragione di radere i capelli né prima né dopo l'intervento.
    Le cicatrici sono le più discrete possibili e si rendono praticamente poco visibili già tre  mesi dopo l'intervento. L'incisione comincia a livello della basetta, continua davanti e in parte dentro l'orecchio, si porta quindi dietro il padiglione auricolare, nel solco tra questo e la testa, e si perde posteriormente tra i capelli. Se viene utilizzata la lipostruttura per ricostituire le forme e i volumi persi con l'invecchiamento, verrà corretto indirettamente anche l'eccesso di pelle presente. Questo passo rappresenta il momento più innovativo e significativo dell'intera chirurgia: il primo evidente effetto è il modellamento del viso grazie ad una evidente distensione alla pelle, diciamo così, per spinta interna.

    Quanto dura il Lifting delle Guance

    Dalle 2 alle 3 ore

    Che tipo di anestesia per il Lifting delle Guance

    L'intervento viene eseguito in anestesia generale.

    Post operatorio per il Lifting delle Guance

    Al termine dell'intervento sarà posto un bendaggio intorno al capo; il giorno dopo sarà possibile effettuare uno shampoo delicato per rimuovere qualsiasi segno esterno dell'intervento. Se non è stata associata la tecnica del lipostruttura, l'edema cioè il gonfiore (conseguenza normale di qualsiasi atto chirurgico) raggiunge il massimo della sua entità verso il secondo giorno postoperatorio e decresce quindi progressivamente e completamente nell'arco di dieci giorni. La sua entità dipende dalla sensibilità individuale. Se invece è stata associata la lipostruttura, l'edema è da subito più marcato e segue una curva di risoluzione più lunga. Nei primi due giorni è meglio non parlare molto ed evitare di muovere la testa lateralmente o verso l’alto.

    Complicanze per il Lifting delle Guance

    Le complicazioni fanno parte di tutti i tipi di chirurgia. Quelle che avvengono in chirurgia estetica sono sempre moderate. Raramente, può verificarsi un piccolo ematoma che dovrà essere drenato dal chirurgo. Da considerarsi eccezionali, sono i disturbi della motilità di alcuni muscoli del viso, che tendono, nella maggior parte dei casi, a risolversi spontaneamente.

    Consigli per il Lifting delle Guance

    Vi sono due cose molto importanti da rispettare prima di sottoporsi ad un lifting cervico-facciale e cioè evitare di fumare ed evitare l'assunzione di farmaci che potrebbero favorire il sanguinamento (aspirina, ibuprofene, advil, motrin). E' stato provato che il fumo ostacola una buona cicatrizzazione dei tessuti. Ciò potrebbe determinare necrosi dei margini cutanei con la conseguente comparsa di cicatrici inestetiche e piccole aree alopeciche. Per evitare un eccessivo sanguinamento intra e post-operatorio è necessario evitare l'uso di farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina) nelle due settimane che precedono l'intervento e nelle due settimane post-operatorie.

    RICHIEDI UNA CONSULTAZIONE

    Nome e Cognome
     

    Data di Nascita
     

    Telefono
     

    Email


    Città
     

    Intervento
     

    Privacy Policy


    Newsletter
     








    Scarica la nostra brochure

    NUTRIZIONE
      © 2017 STUDIOASCIONE P.I. 00791860620 | Privacy Policy | WebMail | CMS | Tech-Web Agency
      Siamo presenti nel Portale di Medicina e Chirurgia nella sezione: Chirurghi Plastici